Home > Argomenti vari > 4 Aprile 2008 “In veglia per le vittime dell’ omofobia”

4 Aprile 2008 “In veglia per le vittime dell’ omofobia”

5 Aprile 2008

In veglia per le vittime dell’omofobia- Chiesa di San Francesco Saverio

Palermo

 

 

La coniazione del termine Omofobia si può far risalire al 1972, il termine indica la paura nei confronti dell’ omossessualità e delle persone omosessuali, in realtà indica l’insieme degli atteggiamenti, delle espressioni, dei gesti e delle credenze attraverso le quali si manifesta disprezzo verso l’orientamento omosessuale e verso le persone che lo incarnano ed è questa la cosidetta " Omofobia Sociale o Esterna", si aggiunge anche la cosideta "Omofobia Interna o Interiorizzata" che indica l’ atteggiamento omofobico che le persone ad orientamento omosessuale assumono verso  se stessi, conseguenza della mancata accettazione del proprio orientamento sessuale.

La conseguenza dell’ omofobia come spesso la cronaca e la storia ci insegnano sono spesso drammatiche.

Ed è per questo motivo che in questo giorno cristaini provenienti da diverse confessioni e cammini di fede sono riunite in veglia in tante città d’ italia, d’ Europa e del mondo per ricordare, le morte ignorate di tanti nostri fratelli e di tante nostre sorelle e er lanciare un segno di speranza che serva ad infrangere il muro del silenzio che circonda le vittime dell’omofobia altrui o propria.

Le vittime dell’ omofobia non sono solo quelle che possiamo attingere quasi quotidianamente dalla cronaca dei giorni d’oggi, l omofobia ha mietuto le sue vittime nel corso della storia, della quale difficilmente troviamo traccia nei libri di scuola.

Non molti sanno che nel 1936, il regime nazzista creò l’ UFFICIO CENTRALE DEL REICH PER LA LOTTA ALL’OMOSESSEALITA’  che portò alla morte documentata di almeno 15.000 omosessuali  nei campi di sterminio, cifra ben lontana purtroppo dalla realtà alla quale sono da aggiungersi almeno 100.000 arresti, 60000 condanne ed un numero sconosciuto di internati in ospedali psichiatrici.

 

 

Versi di "Martin Niemòller"

 

Quando  i nazzisti sono venuti a prelevare i comunisti

non ho detto niente,

non ero comunista.

 

Quando  sono venuti a prelevare i sindacalisti

non ho detto niente,

non ero sindacalista.

 

Quando sono venuti a prelevare gli ebrei

non ho detto niente ,

non ero ebreo.

 

Quando sono venuti a prelevarei cattolici

non ho detto niente,

non ero cattolico.

 

Poi sono venuti a prelevare me,

ma non rimaneva piu’ nessuno.

 

 

 

 

"La pietra che i costruttori hanno scartato è diventata testata d’angolo " Matteo 21,42

 

 

 

maya

 

  1. 8 Aprile 2008 a 19:36 | #1

    .. nn conoscevo quei versi…

    bellissimi

    ciao

    .)

    v

  2. 8 Aprile 2008 a 20:19 | #2

    Maya l’omofobia è qualcosa di terribile, inutile dire che non esiste, perchè sarebbe una terribile menzogna.. Apprezzo molto le tue parole, far sentire la nostra voce su questo tema è forse uno dei migliori modi per combattere questa terribile piaga che afflige troppi uomini.. Complimenti…

  3. 8 Aprile 2008 a 23:35 | #3

    Ciao Maya, scusami per il ritardo ma in questi giorni corro come un pazzo..
    Ho letto parechie volte il tuo post, prima di commentare… e sono arrivato alla conclusione che Purtroppo uno dei mali più grandi che ci circonda è l’ignoranza e i pregiudizi che l’accompagnano! L’ignoranza.. l’ignoranza provoca paura, e solitamente l’istinto cerca di soffocare fobie e paure, allontanando i problemi.. cercando si sopprimerli!! Purtroppo la psciologia, lo studio della psiche, gira introno a idee vecchie di centinaia d’anni, quindi è come nuotare contro corrente.. si fa fatica e basta… bisognerebbe quindi prima ovviare all’ignoranza e poi magari si sentirebbe parlare meno di alcuni tristi argomenti!

    Ciao un Bacio,

    Marco

  4. 9 Aprile 2008 a 13:55 | #4

    …per non dimenticare mai gli orrori che noi essere umani siamo capaci di generare…non se ne parla mai abbastanza….

  5. 9 Aprile 2008 a 22:49 | #5

    grazie epr essere passata da me. mi hai chiamato, sono qui. gli omosessuali sono purtroppo una categoria la cui disciminazione e violenza viene trattata in modo ingiusto e superficiale, dai media e dall’opinione pubblica perchè o 1) la spettacolizzano rendedo questa problematica risibile e ridicola o 2) la minimizzano asserendo che ci sono categorie più vessate nel mondo la cui difesa è più urgente. Io credo che il punto sia che la discriminazione è discriminazione, contro qualunque categoria venga messa in pratica. Vuol dire che se fai qualcosa di crudele (una parole, un fatto, una legge qualsiasi cosa) contro una persona solo perchè appartiene ad una categoria che tu non sostieni o alla quale non appartieni, questa è discriminazione punto e basta. Che importanza può avere se discrimini qualcuno epr sesso, razza, religione, credenze o tendenza sessuale? Lo discrimini perchè sei un povero ignorante e basta. Sarà forse crudo e minimalista ma questo è il mio pensiero. La discriminazione mi fa un pò inca….

  6. 10 Aprile 2008 a 19:28 | #6

    Purtroppo a volte si crede che per risolvere i problemi basti nasconderli, come quando si spazza a terra e si è troppo pigri per andar a prendere la paletta e così si nasconde la sporcizia sotto il tappento, come se questo bastasse, ma prima o poi bisognerà fare le pulizie come si deve e tutto ritorna anzi quella minima parte che avevamo lasciato ora è più grande… Ci vergognamo tanto di noi da nascondere quello che è stato fatto…

    spero non sia sempre così…

    un abbraccio Maya…

  7. 10 Aprile 2008 a 20:10 | #7

    I libri di scuola spesso non raccontanto la realtà, ma raccontano solo quello che Vogliono farci sapere. Questo tema mi tocca molto da vicino, così come i meravigliosi versi che hai postato.

    Il tuo post meritava l’homepage, ma forse questa è una realtà di cui è meglio non parlare..

    Bel post, complimenti.

  8. fe
    10 Aprile 2008 a 20:49 | #8

    ciao maya… pensa che situazione si sta creando in italia… ora tutti si scoprono omofobici…. che schiffo!

    fa bene, neanche io ci andrò, è tempo sprecato con questa lege fascista.

  9. 12 Aprile 2008 a 13:35 | #9

    una visita veloce per augurarti buon fine settimana!!

  10. 14 Aprile 2008 a 20:20 | #10

    beh… c’era una visione della vita tremenda dietro… una voglia di selezione darwiniana ma artificiale.. lasciare solo che i migliori (biondi, alti, occhi azzurri, ariani, germanici) si incrocino ed eliminare gli altri elementi inquinanti.

I commenti sono chiusi.