Home > Argomenti vari > Il CONTINUO CAMBIAMENTO

Il CONTINUO CAMBIAMENTO

22 Dicembre 2007

COSA SIAMO NON CAMBIA MAI, OSSIA IL NOSTRO DNA, MA CHI SIAMO, IL NOSTRO IO è IN CONTINUO CAMBIAMENTO"

Fa paura l’incertezza del domani, non si sa se e dove ci porterà, e che quindi per paradosso diviene l’unica certezza.

Non possiamo controllare niente e nessuno,la vita è piena di  momenti bui dove non si vede via d uscita e di momenti  belli che vorresti non finissero mai.

Io vivo sospesa su una liana, e forse la liana è la mia certezza…….

 alterno fasi di fervore o di aridità, di luce o di tenebre, di successi o di fallimenti.

Non  rimane che vivere di emozioni , tenendo conto delle nostre paure.

La paura merità attenzione ed io l’ ascolto.

 

 

 

"Goditi potere e bellezza della tua gioventù. Non ci pensare. Il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite. Ma credimi tra vent’anni guarderai quelle tue vecchie foto. E in un modo che non puoi immaginare adesso. Quante possibilità avevi di fronte e che aspetto magnifico avevi! Non eri per niente grasso come ti sembrava.
Non preoccuparti del futuro. Oppure preoccupati , ma sapendo che questo ti aiuta quanto masticare un chewing-gum per risolvere un’equazione algebrica. I veri problemi della vita saranno sicuramente cose che non t’erano mai passate per la mente. Di quelle che ti pigliano di sorpresa alle quattro di un pigro martedì pomeriggio.
Fa’ una cosa, ogni giorno che sei spaventato. Canta. Non esser crudele col cuore degli altri. Non tollerare la gente che è crudele col tuo.
Lavati i denti. Non perder tempo con l’invidia. A volte sei in testa. A volte resti indietro. La corsa è lunga e alla fine è solo con te stesso.
Ricorda i complimenti che ricevi, scordati gli insulti. Se ci riesci veramente dimmi come si fa.
Conserva tutte le vecchie lettere d’amore, butta i vecchi estratti conto. Rilassati.
Non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi fare della tua vita. Le persone più interessanti che conosco, a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita. I quarantenni più interessanti che cono sco ancora non lo sanno.
Prendi molto calcio. Sii gentile con le tue ginocchia, quando saranno partite ti mancheranno.
Forse ti sposerai o forse no. Forse avrai figli o forse no. Forse divorzierai a quarant’anni. Forse ballerai con lei al settantacinquesimo anniversario di matrimonio. Comunque vada, non congratularti troppo con te stesso, ma non rimproverarti neanche. Le tue scelte sono scommesse. Come quelle di chiunque altro.
Goditi il tuo corpo. Usalo in tutti i modi che puoi. Senza paura e senza temere quel che pensa la gente. E’ il più grande strumento che potrai mai avere. Balla. Anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno.
Leggi le istruzioni, anche se poi non le seguirai. Non leggere le riviste di bellezza. Ti faranno solo sentire orrendo.
Cerca di conoscere i tuoi genitori. Non puoi sapere quando se ne andranno per sempre. Tratta bene i tuoi fratelli. Sono il migliore legame con il passato e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro. Renditi conto che gli amici vanno e vengono. Ma alcuni, i più preziosi, rimarranno. Datti da fare per colmare le distanze geografiche e di stili di vita, perche più diventi vecchio, più hai bisogno delle persone che conoscevi da giovane…………………
Non fare pasticci coi capelli, se no quando avrai quarant’anni sembreranno di un ottantacinquenne.
Sii cauto nell’accettare consigli, mal sii paziente con chi li dispensa. I consigli sono una forma di nostalgia. Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio, ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte e riciclarlo per più di quel che valga. Ma accetta il consiglio… per questa volta " 

 

Tratto da "The Big Kahuna", 2000, regia J. Swanbec

 

 

maya

  1. 22 Dicembre 2007 a 23:21 | #1

    ciao volevo rispondere al commento che hai lasciato da me la scorsa volta…personalmente io sono una persona che vive secondo la propria coscenza, nn mi sento un supereroe ma so che posso guardare chiunque in faccia senza avere nulla di cui vergognarmi e la cosa mi riempie di gioia xchè nn ho mai rinunciato ad essere ciò che sono anche se a volte farebbe comodo. Per quel che riguarda il tuo post…vedi a volte credo che basti solo un pò di fiducia in se stessi e volontà di non mollare…mai accettare passivamente ciò che ci cade addosso anche quando il dolore è troppo grande, serve a crescere e a diventare piu forti.
    Un caro saluto ed un Buon natale
    passa a trovarmi di nuovo

  2. 23 Dicembre 2007 a 17:28 | #2

    Ma… l’hai letto o hai visto il film? :-) Ricambio gli auguri, Chicco arriva il giorno di Natale, qui siamo ancora senza neve, ma forse arriva stasera…

    Essendo a casa dei miei non vivo l’angoscia dell’allarme per la meningite… era quasi follia nei giorni scorsi, e i miei colleghi sono in ambulatorio ancora oggi… bacio

  3. mistycg
    23 Dicembre 2007 a 18:31 | #3

    ciao apetta,scusa non ho fatto in tempo a farti l’ivito per appendere la tua stella sul mio albero dei desiseri…fallo ora :) )) non si sa mai,le tue dolci incertezze diventano realtà.

    ti auguro di cuore felice natale e un anno pieno di meraviglia.

    bacissimi da misty

  4. 23 Dicembre 2007 a 19:12 | #4

    che bello questo post…molto riflessivo… mi piace…un bacio e tanti auguri! grazie d’esser passata da me…

  5. 24 Dicembre 2007 a 4:23 | #5

    :: Sì, fa paura… proprio perchè ogni giorno si deve ricominciare… perchè ogni giorno è nuovo e a volte vorremmo forse poterci adagiare senza averla quella paura che di tanto in tanto diventa terrore. Vorrei saperle fare bene quelle cose… alcune mi rendo conto che fan parte di me… altre posso solo provare a usarle.
    E ti ringrazio… auguro serenità anche a te… io ci provo.
    Un bacio ed auguri. ::

  6. 24 Dicembre 2007 a 5:49 | #6

    Ti ringrazio per gli auguri che mi hai lasciato.

    Ricevi anche da parte mia l’augurio di Buon Natale e di un 2008 pieno di dolci sorprese.

    Ti abbraccio.faraluna

  7. vaniglia
    24 Dicembre 2007 a 9:58 | #7

    tantissimi auguri di buon natale!

  8. 24 Dicembre 2007 a 16:13 | #8

    La vita è fatta di indecisioni, di scelte, di paure, la vita è un insieme di emozioni, che alle volte possono rendere tutto complicato, l’importante è capire che la vita è dura, e sentrirsi soli la fa sentire ancora più dura, quindi bisogna non aver paura di chiedere e accettare un consiglio, perche quando si è in due, tre… tutto sembra più leggero!!!

    Ciao un Bacione e BUON NATALEEEEEE!!!!!!!!

    Marco

  9. 24 Dicembre 2007 a 21:37 | #9

    E’ vero, la vita è un continuo fluire di emozioni e sensazioni. Tutte da vivere e da assaporare! Buone Feste, Soleluna.

  10. 25 Dicembre 2007 a 9:35 | #10

    Guai se non fosse un continuo cambiare…sarebbe una noia mortale!

    Un bacio e auguri di Buon Natale, A.

  11. lella
    17 Febbraio 2009 a 23:30 | #11

    ma daiiiii,ho riso come una pazza, mmmmmmm, si sà gli anni passano per tutti,ma scrivere cosi! :prendi il calcio, le ginokkia ke fanno male,…..ih ih ih , a una 60, viene il magone per bacco!!!!!

I commenti sono chiusi.